fbpx

Debutta il Rondina Christmas Tree Per la prima volta l’albero di Natale viene donato da una famiglia ferrarese

E’ una delle grandi novità del Natale ferrarese del 2020. Un mese fa circa era partito l’appello per la donazione, da parte delle famiglie di Ferrara e provincia, di un albero che potesse essere poi allestito in Piazza Cattedrale diventando così l’albero di Natale della città.

I ferraresi hanno risposto con entusiasmo a questa richiesta, con molte segnalazioni pervenute, e la scelta è ricaduta sull’albero della famiglia Fergnani di Quartiere, frazione di Portomaggiore. Si tratta di abete normandiano di circa 15 mt che la famiglia acquistò nel 1982 per fare un piccolo albero di Natale in vaso sotto la veranda della casa dove si era appena trasferita, e che fu poi piantato in giardino. Un albero quindi dal grande valore affettivo, ma le cui sue radici stavano sollevando la pavimentazione e che quindi sarebbe stato comunque abbattuto.

L’abete avrà dunque una seconda vita come albero di Natale e tornerà ad essere addobbato a festa con il nome di Rondina Christmas Tree, sponsor che si unisce all’albero di Natale che impreziosirà Piazza Cattedrale.

L’albero, dopo essere stato tagliato dagli operatori di Estense Verde e trasportato da Succi Autotrasporti, è arrivato in Piazza Cattedrale giovedì 19 novembre mentre lunedì 23, dopo qualche giorno di acclimatamento della pianta, è iniziato l’allestimento del ricchissimo decoro luminoso, affidato all’azienda Sartini di Gavello di Bondeno.

L’impresa Lux impianti si è occupata della parte elettrica e dell’uso delle piattaforme, lo Studio Sigfrida ha seguito l’intera infrastruttura logistica.

Tutti i rami principali e secondari saranno avvolti da una con stringa a tecnologia led a tono caldo superluminoso, per un totale di 60.000 luci.  A completamento ci sarà inoltre un’ulteriore addobbo luminoso a contrasto con tono freddo flashing.